Storia

Nel 1910 a Cambridge Massachusetts, un calzolaio immigrato dalla Russia Abraham Hyde, aprì un negozio di scarpe che chiamò “A.R. Hide & Sons”. La “A.R. Hide & Sons” produceva e vendeva pantofole fabbricate con scarti di tappeti.
Queste pantofole divennero molto popolari e l’attività si allargò fino ad includere scarpe da passeggio, da donna e da bambino.
Nel 1932 Hyde aggiunse alla produzione due articoli di particolare interesse: la scarpa sportiva e i “pattini da divertimento” per il pattinaggio sul ghiaccio.
Nel 1938 sotto la direzione di Maxwell, figlio di Abraham, la linea atletica si sviluppò includendo scarpe da baseball, scarpette per pattini a rotelle e scarpe da bowling.
Durante la II Guerra Mondiale, la Hyde produsse stivali per l’esercito statunitense e fu l’unico calzaturificio americano, a ricevere lo stimato premio Army & Navy Award per l’eccellenza nella produzione.
Dopo la fine della guerra, Hyde riprese la produzione di scarpe sportive e nel 1952 acquistò la Illinois Athletic Shoe Company.
Durante gli anni ’60 la ditta produsse inoltre le calzature per gli astronauti della N.A.S.A..
Nel giugno 1965 gli scarponi indossati da Ed White, il primo astronauta americano a camminare nello spazio, avevano il marchio Hyde!
Nel 1968, Hyde acquisì la S.S.M.C. di Kutztown, PA; le scarpe da running Saucony rimasero un segreto ben custodito da un piccolo gruppo di appassionati di corsa fino al 1977, quando una diffusa rivista americana assegnò loro un premio.
La pubblicità che ne derivò contribuì al consolidamento del marchio Saucony, accrescendo la sua reputazione di scarpa di alta qualità e prestazioni tecniche innovative, doti per le quali è oggi apprezzato.

Da quella data Saucony ha stabilito lo standard in diverse aree:
1980 –  TRAINER 80: scarpa con forma e calzata innovative
1983 –  FLIGHT: prima scarpa al mondo con intersuola in EVA a doppia densità
1987 –  INSTEP:  prima scarpa tecnica da walking
1989 –  CROSSPORT: scarpa polivalente su base tecnica running
1991 –  GRID: primo sistema al mondo ad offrire contemporaneamente “cushioning” e “stability”
1998 – SAUCONY INC.: la società cambia nome
2006 –  PROGRID: sostanziale evoluzione del sistema Grid
2007 –  FLEXION PLATE: lamina in composito inserita nell’intersuola per dare grande reattività
 
L’origine del nome Saucony

Il nome Saucony nasce nel 1898 in una piccola cittadina della Pensylvania.
La S.S.M.C. iniziò la sua attività lungo le rive del fiume Saucony.
I nativi americani, che abitavano quella zona, coniarono questo nome che tradotto significa “Acque che corrono con leggerezza”; una frase appropriata vista la storia del marchio!
Il logo Saucony, infatti, è composto da una piccola onda, detta in inglese “RIVER” (fiume).
Oggi Saucony è specializzata nella produzione di scarpe tecniche da running di grande qualità ed alte prestazioni che hanno guadagnato la stima, il rispetto e la lealtà di numerosi atleti e appassionati di corsa in tutto il mondo.